Vitamina E chiamata anche tocoferolo

La vitamina E è un elemento essenziale per la protezione della membrana cellulare e la produzione dei globuli rossi. E’ un importante antiossidante: ritarda l’invecchiamento delle cellule, e protegge l’apparato respiratorio dai pericoli del fumo e dell’inquinamento.

E’ un fattore importantissimo per la fertilità, tanto che viene chiamata anche ” vitamina antisterilità”

Svolge ruoli importanti anche nella prevenzione delle malattie cardiovascolari: previene infatti l’arteriosclerosi, aiuta a sciogliere i trombi, ossigena il sangue ristabilisce la normale attività dei capillari.

Questa vitamina è molto importante per le donne in quanto:

  • regola i flussi mestruili
  • diminuisce i sintomi di calori e vampate in menopausa
  • riduce le tensioni mammarie durante il periodo premestruale
  • viene utilizzata nelle cure delle malattie della mammella come nella mastopatia fibrocistica

La vitamina E stimola le diffese immunitarie contro infezioni virali e viene utilizzata nella cura contro vari disturbi neurologici.

Cosa succede quando manca?

E’ molto raro soffrire di una grave carenza di questa vitamina, ma anche una lieve mancanza può portare a varie patologie come:

  • disturbi alla circolazione e al cuore
  • sterilità, impotenza
  • aborti spontanei

Le persone più soggette a carenza di vitamina E sono i prematuri, chi soffre di malattie epatiche o intestinali e le persone che fumano troppo.

Attenzione!

Pillola anticoncezionale, il minerale “ferro” e la vitamina E non riescono ad andare d’accordo. Per questo motivo è consigliabile assumerle separatamente, a distanza di ore uno dall’altro e sotto il controllo medico.

Un accesso di questa vitamina può provocare una riduzione della capacità intestinale di assorbire la vitamina A, D e K.

ARTICOLI: LE VITAMINE

FONTI:

Il grande libro della salute alimentare. Vedi qua