incinta! E ora?

Complimenti!!! Sei arrivata al periodo più bello della tua vita.

Sicuramente un evento tanto desiderato e felice ma che il prossimo futuro ti spaventa un po’. Mille domande:

  • E ora?
  • Cosa devo fare per prima?
  • Quando comunico la notizia ai miei cari?
  • Come scegliere il ginecologo?
  • Quali esami fare?
  • Come e quando avvertire il mio datore di lavoro?

Sono tutte domande che ogni donna si pone appena scopre di essere incinta.

Ecco una guida pratica di come procedere senza ansia e senza stress in questo periodo meraviglioso di ogni donna.

ANALISI DI LABORATORIO PER CERTIFICARE LA GRAVIDANZA:

Per poter prendere il libretto vi è necessario un esame di laboratorio per certificare la gravidanza, come test del sangue o delle urine. I test di farmacia “fai da te” non certificano la gravidanza. Potete eseguire il test in tutti laboratori di sangue privati senza ricetta rossa dal vostro dottore o nelle strutture pubbliche con ricetta rossa.

FISSARE UN APPUNTAMENTO CON L’OSTETRICA DEL VOSTRO CONSULTORIO:

La prima cosa da fare è informarsi sui numeri di telefono da chiamare per fissare un appuntamento con l’ostetrica per prendere il libretto della gravidanza. Attenzione perché l’ostetrica vi chiederà l’esame di laboratorio. Scegliete il Consultorio di riferimento più vicino a voi o nel quale siete intenzionati di farvi seguire ( o per referenze o per comodità).

Una volta fatto l’incontro con l’osteria e ritirato il libretto vi sarà molto più chiaro come procedere con questa avventura. Ricordatevi di fare tutte le domande possibili durante l’incontro anche se vi sembrano stupide non date mai niente per scontato.

LA SCELTA DEL GINECOLOGO:

Questa è una delle scelte più difficili se non avete un ginecologo di fiducia. Potete anche affidarvi al ginecologo del consultorio messo a disposizione gratuitamente dalla sanità italiana o preferire uno privato.

Fate conto che dovete fare circa 1 visita al mese (escludendo magari quei mesi che fate le ecografie da libretto). Così facendo il conto 9 mesi  – il primo mese e – 3 mesi di ecografie obbligatorie presso le strutture pubbliche vi rimangono 5/6 visite. Ovviamente qua dovete anche valutare le vostre disponibilità economiche. E’ sicuramente vero che farsi seguire dal ginecologo di fiducia per un discorso di stare più tranquille e serene, ma questo non esclude la possibilità che il ginecologo del consultorio che vi verrà assegnato vi possa mettere a vostro agio. In caso prendeste la ginecologa del Consultorio molto probabilmente già l’ostetrica vi fisserà tutti gli appuntamenti per i prossimi mesi con cadenza 1 volta al mese (circa).

RILASSAMENTO:

Ricordatevi che il periodo della maternità è un periodo assolutamente naturale e fisiologico. Non c’è da assumere tanti integratori e stressarsi ma cercate di vivere questo momento meraviglioso al meglio. Essere serene e tranquille aiuterà voi future mamme e i vostri piccoli in fase di crescita a procedere al meglio con la gravidanza.

INTEGRATORI:

In gravidanza è necessario assumere Vitamine e Minerali ma consigliamo l’assunzione attraverso la normale nutrizione a tavola. Unico integratore obbligatorio in gravidanza è L’acido Folico o cosi detta Vitamina B9 – in teoria dovreste già iniziato ad assumerla appena vi siete messe alla ricerca della gravidanza. Il periodo più indicato è: 3 mesi prima della gravidanza e tutto il periodo di gestazione. Se non avete ancora provveduto chiedete al vostro medico di famiglia o ginecologo. Leggete questo articolo per capire il perchè assumere l’acido folico in gravidanza.

Potete assumere altri integratori di Vitamine o Minerali se avete una carenza diagnosticata solo da un medico o se non mangiate determinati cibi visto la vostra situazione particolare. Consultate assolutamente il vostro medico e non seguite consigli ambigui da fonti discutibili

NUTRIZIONE:

Il consiglio più prezioso è quello di cercare di mangiare un po’ di  tutto. Ovviamente state attente agli alimenti che non potete assumere per rischi di varie malattie. Consultate il vostri ginecologo che vi spiegherà cosa dovete evitare. In caso non avreste mai preso la TOXOPLASMOSI dovete stare attenti agli ingredienti crudi e lavare bene le verdure che hanno avuto contatto stretto con la terra.

AFFATICAMENTO:

Cercate assolutamente di non affaticarvi!!! Non alzate pesi ed evitate a piegarvi in avanti schiacciando la pancia (anche se dall’inizio della gestazione). Fatevi aiutare per qualsiasi cosa – non dobbiamo fare le eroine in questo periodo.

LAVORO:

Valutate attentamente anche insieme al vostro ginecologo se è il caso di continuare a lavorare. Alcuni lavori sono a rischio per la gravidanza e vanno evitati da subito. Altri invece possono continuare ad essere svolti con piccoli accorgimenti. Appena avete comunicato al vostro datore di lavoro valutate le mansioni che potete e non potete fare. Alcune abitudini e mansioni dovranno essere modificate – è il vostro diritto. Il lavoro vi può aiutare anche a distrarvi in questo lungo periodo ma solo ad esclusivamente quando non nuoce alla vostra salute e di conseguenza alla salute di vostro figlio.

Care FUTURE MAMME vi auguriamo una buona attesa!

Se avete domande noi siamo qua per voi!

SCRIVETECI

ISCIVETEVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER: