COS’é la CURCUMA

La Curcuma è originaria dell’Asia sud-orientale.
Per tradizione viene ampiamente utilizzata come spezia nella cucina indiana,
medio – orientale, thailandese e di altre aree dell’Asia. In questi paesi la
Curcuma è considerata una spezia sacra ed è utilizzata dalle donne, durante
cerimonie e rituali, per tingere mani e viso (ha una potente quantità di colore giallo – arancione).
La Curcuma, grazie al suo sapore esotico e alle sue numerose proprietà benefiche per il nostro corpo
è diventata protagonista anche della cucina occidentale. Inoltre, viene ampiamente sfruttata in fitoterapia.

La parte utilizzata della Curcuma è la radice, che proprio in virtù delle sue proprietà, nella cucina ayurvedica, viene chiamata radice di
vita.

PREPARAZIONE

La sua lavorazione prevede la bollitura della radice che poi viene fatta essiccare (al sole nella lavorazione più tradizionale e attraverso forni speciali nelle produzioni industriali) e successivamente polverizzata per diventare la polvere arancione e profumata che conosciamo noi. La radice viene utilizzata anche nella preparazione a base del curry.

BENEFICI

Secondo la nutrizionista di Los Angeles Natalie Kling, naturopata, la curcuma godrebbe di proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antisettiche e non solo.

01. Sostiene l’organismo in caso di stress fisico o mentale, dovuto sia a cause esterne (inquinanti, alimentazione scorretta, eccessive esposizioni solari, ecc.) che interne (malattie, tensioni emotive, ecc.), poiché a livello epatico stimola la produzione di sostanze antitossiche e antiossidanti come il glutatione.

02. Favorisce la funzionalità digestiva: la Curcuma è in grado di modificare la secrezione biliare, pancreatica e gastrica, risulta quindi preziosa in caso di dispepsia funzionale, riduzione dell’appetito e flatulenza.

03. Sostiene l’attività epatica: stimola la produzione della bile prevenendo la formazione di calcoli biliari; protegge il fegato dal contatto con sostanze tossiche e ne favorisce la depurazione.

04. Aiuta a potenziare le difese immunitarie dell’organismo contro agenti esterni in particolare a livello dell’intestino.

05. Ha azione anti-aging: protegge le cellule e i tessuti dai danni dei radicali liberi e contrasta l’invecchiamento cellulare grazie all’alto contenuto di curcuminoidi dall’elevata proprietà antiossidante.

06. Agevola la mobilità e la flessibilità delle articolazioni grazie alla sua azione antinfiammatoria
paragonabile, in alcuni casi, a quella degli antinfiammatori di sintesi.

07. Allevia i sintomi del ciclo mestruale doloroso e debilitante sempre grazie alla sua azione antinfiammatoria;

08. Favorire l’equilibrio fisiologico dei lipidi e degli zuccheri nel sangue, è in grado di agire positivamente sui livelli di colesterolo totale nel sangue.

09. Aiuta ad accelerare il metabolismo.

10. Ha un’azione antitumorale
dovuta alle proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e grazie all’azione preventiva sulle mutazioni genetiche e la stabilizzazione delle catene del DNA.

11. Favorisce la fluidità del sangue inibendo l’aggregazione piastrinica.

PUÒ RIVELARSI UTILE ASSUMERE CURCUMA IN CASO DI:

• Artrite, osteoartrite e artrosi
• Gotta
• Contusioni, slogature, borsiti e dolori muscolari
• Sindrome del tunnel carpale
• Sciatica
• Dolori mestruali
• Bronchite
• Colite ulcerosa
• Dolori post chirurgici
• Epatite
• Emorroidi
• Morbo di Crohn
• Prevenzione di forme tumorali

RICETTE:

Preparare un impasto di curcuma contro i tagli o ustioni sulla pelle. L’impasto di curcuma può essere il rimedio migliore per trattare questo tipo di problemi, perché permette l’applicazione direttamente sulla zona interessata.
Mescolare acqua, polvere di curcuma e zenzero. Usare una piccola spatola o un pennellino (entrambi puliti) per applicare l’impasto sull’area lesionata. Lasciare che il prodotto agisca per alcune ore.
Se si tratta di un’ustione minore, puoi applicare un impasto di curcuma e aloe vera. Mescola in parti uguali questi due ingredienti per creare un impasto da applicare.