La fonte migliore da qui assumere i carboidrati complessi è sicuramente la varietà di cereali integrali. Proprio da questi ultimi riceviamo i macronutrimenti da cui ricaviamo il glucosio, la base per la nostra energia quotidiana.

Ci chiediamo sempre PERCHE’ INTEGRALI?

Prendiamo un ciocco di grano integrale e analizziamolo: Quando viene raffinato, resta privo del suo prezioso involucro e di una serie di sostanze nutritive che gli sono rinchiuse. La rima ad essere eliminata è la buccia esterna, cioè la crusca. In questo modo vengono perduti vitamine importanti del gruppo B, proteine, minerali, fitocomposti e soprattutto la fibra insolubile. All’interno del core del grano invece, attraverso il processo di raffinazione, se ne vanno altre vitamine tra cui la E (potente antiossidante) e anche minerali come il calcio, fosforo e magnesio. Inoltre, vengono perduti anche tante proteine, grassi buoni e acidi alfa-linoleici che il nostro copo trasforma nei famosissimi omega-3. Quello che resta nella parte più interna sono l’amido, la fibra solubile che le due proteine che compongono il glutine (gliadina e glutenina).
Ecco perchè attraverso il riso e il pane integrale , ci assicuriamo una serie di micronutrineti, lipidi pregiati e fibre insolubili.Questo tipo di fibre assorbe molta acqua ma anche le sostanze tossiche che si accumulano nell’intestino, tenendolo più pulito. Ecco perché chi soffre di stipsi sono consigliati i cereali integrali.

Con il pane integrale si dimagrisce?

Gli studi epidemiologici suggeriscono che il consumo di cereali integrali, all’interno i una dieta non ipercalorica, sia associata a un netto miglioramento della linea. Nelle sperimentazioni non è dimostrato in maniera precisa che si perdono chili ma è approvato che si riescono ad aggiustare le misure del nostro corpo. In poche parole i cereali integrali aiutano a rimpicciolire la circonferenza del punto vita e si ritira il grasso viscerale. Ecco come possiamo migliorare la nostra pancetta. E’ anche approvato che le persone che assumono questi tipi di cereali quotidianamente, tendono ad accumulare meno chili con l’avanzare dell’età.
Quello su cui non si hanno dubbi è che gli eccessi di riso bianco, pasta, pane e prodotti da forno favoriscono l’accumulo di adipe.

Ecco i 9 campioni in classifica:

– avena
– farro
– frumento duro o tenero
– grano saraceno
– mais integrale
– orzo
– quinoa
– riso integrale
– segale

benefici-donnanatura-it

Infatti, il Fondo mondiale per la ricerca sul cancro dichiara in modo convincente che consumare 25-30 gr al giorno di fibre sia protettivo per il tumore del colon, che è la forma più diffusa in Occidente. Per arrivare alla dose giusta , servono frutta, verdura, legumi e cereali integrali. In questo modo il rischio di questa terribile malattia si riduce del 21% – una percentuale molto elevata. Tutti questi benefici dei cereali integrali discendono da tutte quelle sostanze contenute nell’involucro del chicco integrale: i fenoli e i lignani, le vitamine e i sali minerali.

I cereali integrali contengono anche proteine

Custodiscono gli aminoacidi che servono a costruire il DNA all’interno di ogni cellula vegetale. Un supercibo è considerata la quinoa, coltivata sulle Ande e resa famosa soprattutto negli ultimi anni. Nel 2013 l’Onu ha nimato questo cereale proteico come ingrediente simbolo, utile a contrastare la fame nel mondo per il suo complesso proteico, l’elevata quantità di minerali, fibre e vitamine. E la Nasa ha inserito questo cibo nella dieta ottimale per i suoi astronauti. Il suo contenuto proteico è veramente alto. Parliamo di 14% per 100 grammi di prodotto ed è di ottima qualità biologica: ricca di aminoacidi essenziali e possiede il doppio di lisina ( aminoacido essenziale) degli altri cereali.

I cereali integrali Gluten free

Quali cereali integrali può mangiare chi soffre di celiachia?
Non contengono glutine il mais e derivati come la polenta, riso, quinoa, amaranto, grano seraceno.

Insomma, cerchiamo di assumere quanto più cereali integrali nella nostra dieta quotidiana per poter garantire al nostro copro una salute migliore e beneficiare di un fisico in forma.